Background Image

Abruzzo & dintorni

Prodotti tipici

I prodotti tipici sono il frutto della tradizione e dell’esperienza di una cultura contadina non scritta, ma che viene tramandata da secoli di padre in figlio. Oggi alla tradizione si affianca la coltivazione biologica, che garantisce ancora di più la genuinità dei prodotti.

I vini abruzzesi

I vini abruzzesi a Denominazione di Origine Controllata sono: Abruzzo DOCMontepulciano d’AbruzzoCerasuolo d’AbruzzoTrebbiano d’Abruzzo.

La DOC Abruzzo è nata per valorizzare i vitigni autoctoni regionali, in particolare Pecorino e Passerina, capaci di dare vini freschi, fruttati ed eleganti.Il Montepulciano D’Abruzzo è probabilmente il vino più rappresentativo della produzione vinicola abruzzese, essendo prodotto dal vitigno Montepulciano che trova tracce in questa regione fin dal ’700 (da non confondersi con l’omonimo vitigno Toscano).

Il Cerasuolo deriva da una tecnica di vinificazione diversa della stessa uva.

L’olio extravergine di oliva

L’olio d’oliva extravergine, a differenza degli altri oli di origine vegetale, è ottenuto dal frutto e non dal seme. Questo gli conferisce un odore e un sapore che richiamano il frutto dell’olivo, infatti un buon olio si definisce fruttato. I segreti di un buon olio iniziano già dalla raccolta. Infatti le olive vengono staccate direttamente dall’albero, evitando che cadano per eccessiva maturazione. Inoltre nei frantoi, la spremitura deve avvenire a freddo, possibilmente con le macine di pietra, ciò consente di avere un olio a bassa acidità, digeribile, nutriente e con potere antiossidante, in grado di combattere l’invecchiamento delle cellule del nostro organismo.

Salumi

Le Mortadelline di Campotosto, tra i monti della Laga ed il Gran Sasso d’Italia s’apre una discreta distesa d’acqua: il lago di Campotosto. Qui da sempre si producono insaccati, tra cui la rinomata mortadellina.

Le Salsicce, la carne di maiale, opportunamente passata alla “macchinetta”, così come tradizionalmente viene chiamato il tritacarne, arricchita con il pepe ed il sale, viene insaccata nelle budella dello stesso suino.

La Ventricina, viene utilizzata la parte migliore del maiale, macinata e insaporita con sale, semi di finocchio, peperone dolce e piccante, che gli conferiscono una colorazione rossastra.

Il Ciavuscolo, salume tipico della montagna marchigiana, caratteristico della lavorazione delle carni di maiale fatte in casa.

Formaggi

Formaggio pecorino, il pecorino abruzzese classico è preparato con latte ovino intero, al quale viene aggiunto il caglio. Viene pressato negli appositi canestri di vimini e lasciato grondare per un paio di giorni. Le forme possono essere consumate dopo circa un mese o lasciate stagionare fino ad oltre due anni. Il prolungarsi della stagionatura esalta maggiormente il sapore, rendendolo più corposo.

Caciotta abruzzese, nella caciotta, al latte di pecora viene aggiunto il latte di mucca. Usando un latte ottenuto da mucche al pascolo si dona alla caciotta gli aromi e le fragranze vegetali.

In evidenza